Cosa vedere ad Helsinki in poche ore?

Helsinki in 8 ore:

Di ritorno dalla Lapponia abbiamo fatto uno scalo di 8 ore ad Helsinki, e siccome dovevamo occupare il tempo prima del volo per Roma, abbiamo deciso di andare in centro ad esplorare la zona. La giornata non era delle migliori, con il vento forte che ci incollava i fiochi di neve sul viso e i piedi che calpestavano solo fango o pozzanghere, ma questo non ci ha fermato, e in poco tempo ci siamo trovati fuori dall’aeroporto a cercare un autobus che andava in centro città.

Basta chiedere al servizio informazioni all’ingresso dell’aeroporto e trovare la fermata giusta. Il biglietto andata e ritorno costa 11 euro.

Se volete una guida completa su cosa vedere ad Helsinki questo articolo non fa per voi, ma se siete solo di passaggio e avete poco tempo a disposizione, o un solo giorno, allora siete nel posto giusto. Quindi, cosa vedere ad Helsinki tra uno scalo e un altro, senza perdersi nelle vie della città?

“Helsinki è una città che si visita tranquillamente a piedi, passeggiando tra vie ricche di negozi di artigianato e d’arte, tra boutique di alta moda e librerie antiche”

Partendo dai grandi colossi troviamo la cattedrale ortodossa di Uspenski e la bellissima cattedrale di Helsinki.

La cattedrale ortodossa si trova sopra un piccolo colle al centro della città, nel quartiere di Katajanokka, ed è la più grande della Finlandia e dell’Europa nord occidentale. Data la sua imponenza è visibile da ogni angolo di Helsinki, e il colore rosso delle pareti di mattoni spicca nelle giornate di neve o di pioggia.

La cattedrale rimane chiusa il lunedì (sì, noi ci siamo stati in questo giorno! ) e in settimana applica il seguente orario:
– Martedì al Venerdì dalle ore 09:30 alle ore 16:00
– Sabato dalle ore 10:00 alle ore 15:00
– Domenica dalle ore 12:00 alle ore 15:00

La cattedrale di Helsinki si trova davanti alla bellissima piazza del senato, dove vi è la statua dello zar Alessandro II, ed è stata costruita in stile neoclassico in un severo color bianco senza decori o affreschi, che gli dona un aspetto elegante e maestoso. L’esterno affascina per la sua grandezza, le colonne frontali e laterali che ricordano i templi grechi e le cupole grigio scuro che creano un distacco dal resto dell’austera struttura. Anche i muri interni sono dipinti di un bianco candido, e vi sono pochissime decorazioni color oro, eccetto l’organo, l’altare e qualche piccola zona di preghiera, che creano un’area quasi spoglia. Il silenzio regna sovrano.

 

helsinki

helsinki

Spostandosi verso il porto e camminando lungo la via che costeggia il molo si arriva all’ Old Market Hall, che si trova all’interno di un edificio di mattoni rossi e giallo ocra alternati per creare disegni decorativi. Dentro il mercato, che risale al 1889, si trova veramente di tutto!

Dai piccoli spuntini, ai chioschi di spezie, caffè e thè, dalle vetrine di carne fresca ai piccoli bar con i dolci tradizionali da accompagnare ad una bevanda calda.

Non conviene fermarsi per più di mezz’ora a pranzare e perdere del tempo prezioso per visitare la città, ma se vi interessano le piccole prelibatezze da mangia-e-fuggi vi consiglio le bruschette di pane di segale , chiamato ruisleipä, condite con salmone fresco o affumicato, uova di salmone o renna affumicata. 

helsinki

helsinki

Una stranezza, quasi eccentrica, che si trova ad Helsinki all’indirizzo Lutherinkatu 3, è la chiesa nella roccia. La Temppeliaukion kirkko è chiusa da una grande cupola in rame, che si ricongiunge alla roccia grazie ad una serie di finestre, da cui filtra la luce.

L’interno, che può ospitare 1000 persone, è interamente fatto di roccia e le pareti sono irregolari e grezze. La chiesa è anche molto spesso utilizzata per degli eventi di musica, in quanto il suo interno è perfetto per l’acustica.

Una volta che vi siete saziati di tante prelibatezze finlandesi, e avete visto una delle chiese più strane al mondo, potete dirigervi al quartiere di katajanokka, una piccola penisola che si trova dietro la cattedrale ortodossa. La via da percorrere lungo la costa è molto suggestiva per via dei tanti edifici Art Noveau, che d’estate diventano bar e ristoranti all’aperto. Questo quartiere di lusso risale al XX secolo.

helsinki

Le vie principali della città sono la Alexanderinkatu, aperta solo al traffico di tram e taxi e la Mannerheimintie, la più grande di Helsinki. Entrambe le strade sono molto commerciali,e per chi ama fare shopping da vacanza queste due zone sono quelle giuste. I negozi di moda, come zara o max mara, riempiono tutta la via, e non mancano le boutique per il design per la casa, dal vintage al moderno. Per chi invece è interessato alle gallerie d’arte, non può saltare una visita al quartiere di Bulevardi.

In poche ore siamo riusciti a girare tutto il centro e a vedere le cose principali, ma se il vostro viaggio si prolunga per tutta la giornata potete sempre fare una passeggiata nei bellissimi parchi di Helsinki.

Il parco di Sibelius, che si trova nel quartiere di Töölö, ospita il monumento a Sibelius, uno dei più famosi compositori della Finlandia. Composto da un insieme di 600 tubi di acciaio ricorda molto la forma di un organo di chiesa.

Il parco di Kaivopuisto si trova nella zona a sud di Helsinki, e si affaccia proprio sul mare, dando un senso di pace e benessere. In estate si riempie di persone che passeggiano per i sentieri o fanno picnic con gli amici, e tutta la zona brulica di bar e ristoranti.

helsinki

helsinki

helsinki