Come funzionano i treni in Cina

Come funzionano i treni in Cina? Che differenza c’è tra treni lenti e treni veloci? Come si prenota e quale sistemazione scegliere? Come destreggiarsi una volta alla stazione?

In questo articolo troverete tutte queste domande, e molte altre, per aiutarvi durante la programmazione dei vostri spostamenti in treno nel territorio cinese! 

Il metodo migliore per girare la Cina è il treno, in quanto guidare la macchina è molto difficile, perché il codice stradale cinese è quasi inesistente, e gli aerei costano quanto i biglietti dei treni, ma devi sempre fare avanti e indietro tra gli aeroporti e le città o i punti d’interesse.

Organizzarsi con i biglietti e destreggiarsi all’interno delle stazioni non è facile, ma già dopo la seconda volta che si ripetono gli stessi procedimenti diventa una cosa automatica! 

Sul treno si conosco tante persone, cinesi o di altre nazionalità, si parla del più e del meno, si raccontano le proprie avventure, il proprio tragitto e gli aneddoti di viaggio. E’ un modo per stare a contatto con le persone del posto e per conoscere le tradizioni e le culture direttamente dalle storie dei locali. Ma ora vediamo in modo più approfondito come organizzare il proprio itinerario in treno.

Come prenotare i treni in Cina

Per prenotare i biglietti per il treno cinese, bisogna rivolgersi esclusivamente alle agenzie online, in quanto i normali siti cinesi non accettano le nostre carte di credito, e molti sono scritti solo in cinese. Le agenzie si occupano di prenotare il biglietto e di spedirvi una ricevuta via email sotto una piccola commissione in aggiunta al prezzo base, che può variare dai tre ai sei euro per biglietto.

 Tra i siti più usati per comprare i biglietti vi sono Ctrip e Chinahighlights, i migliori sulla piazza. Una volta all’interno del sito si ricerca il paese di partenza e quello di destinazione e si valutano i possibili orari. Scelto il vostro itinerario, inserite i vostri dati e pagate tramite carta. Se state più di 10 minuti sulla stessa pagina il sito ricarica la home e dovete iniziare tutto da capo.

Inoltre qualche volta l’agenzia non riesce a trovarvi il biglietto giusto per la vostra richiesta, ed è possibile che vi sposti di un vagone superiore senza ulteriori costi. Quando ho prenotato io, in un tragitto non avevano trovato dei posti liberi nella cabina dei letti duri, e in automatico mi avevano spostato in quella dei letti morbidi.

A volte capita anche che la stazione di arrivo o di partenza sia diversa (ma sempre nella stessa città) da quella che avevate scelto! Di solito questo non è un problema in quanto le stazioni delle grandi città sono facilmente raggiungibili con i mezzi pubblici.

In molti siti i biglietti dei treni non possono essere prenotati prima di un mese dal primo utilizzo. 

 

Treni veloci: prima e seconda classe

In Cina ci sono tante tipologie di treni, che si distinguono tra veloci e lenti. 

I treni veloci si distinguono a loro volta in e D.

*I G sono i treni più veloci e i più costosi. Possono raggiungere anche i 400 km/h e collegano le grandi città. Visto i prezzi, i biglietti si possono reperire molto più facilmente, senza aver paura di prenotarli all’ultimo e non trovare posto.

*I D sono quei treni che viaggiano a 250 km/h ed effettuano più fermate rispetto ai G, molto più economici e usati dalla maggior parte delle persone.

Le classi si suddividono in Business Class, Prima Classe e Seconda Classe.

 

*La Business Class non è disponibile su tutti i treni e il costo è molto elevato. I posti sono simili a quelli dell’aereo, con sedili morbidi e reclinabili.

*La Prima Classe ha due poltrone per fila ed è molto spaziosa, ma i prezzi rimangono sempre molto elevati.

*La Seconda Classe è quella più usata con due posti da una parte e tre dall’altro lato per fila. Questa è la classe che viene scelta dalla maggior parte delle persone, e i prezzi variano molto a seconda della tratta. 

 

Treni lenti: sedili e letti.

I treni lenti si suddividono in Z, T e K. Sono i migliori in fatto di prezzo e di ore. Alcuni impiegano da 10 a 20 ore per giungere a destinazione, ma per chi non ha fretta e non ha nessun problema a viaggiare nei treni notturni, questa è la scelta perfetta!

*I Z ed i T sono i treni che mettono a disposizione solo cuccette dure, morbide e in alcuni casi quelle deluxe (con più privacy). Entrambi i treni si fermano solo nelle grandi città e la velocità è tra i 160 e i 140 km/h.

*I treni K sono quelli più vecchi ed i più usati. Viaggiano ad una velocità tra gli 80 ed i 120 km/h e fermano anche nei paesi più piccoli. Sono dotate di cuccette, sedili e vagoni in cui si può stare solo in piedi. Ad esempio per fare Shanghai-Pechino io avevo impiegato circa 13 ore!

*Infine ci sono i treni ordinari, segnati solo dal numero (es.1430) che sono i più lenti e che arrivano quasi sempre in ritardo. Sono sprovvisti d’aria condizionata e sono abbastanza vecchiotti. Si fermano a tutte le stazioni che incontrano e sono sconsigliatissimi.

Le cabine dei treni lenti si differenziano tra sedili rigidi e morbidi e letti rigidi e morbidi.

*Sedili rigidi: Queste cabine sono le peggiori! I bagno sono messi veramente male, i sedili sono sporchi e vecchi, e gli uomini fumano e sputtano dappertutto. I posti non sono assegnati e dovete correre per trovarne uno libero. Se poi decidete di alzarvi per andare in bagno è sicuro che vi ritroverete di nuovo in piedi e senza un posto dove sedervi! E’ consigliato non acquistare mai questi biglietti, anche perché i furti di bagagli e valigie sono all’ordine del giorno.

*Sedili morbidi: Sono migliori rispetto a quelli duri, in quanto i posti sono numerati. La cabina risulta molto piena e i corridoi sono sempre gremiti di persone in piedi che non hanno un posto dove sedersi. Vi è l’aria condizionata e una zona a parte dove poter fumare. Solitamente sono consigliati per viaggi fino a 4 ore e non più, in quanto sono decisamente scomodi per riposare!

*Letti rigidi: Sono un buon compromesso tra prezzo e qualità. Composti da 6 letti, 3 per lato, uno sopra all’altro, i letti rigidi sono adatti per chi non ha problemi di privacy in quanto sono aperti e collegati al corridoio, normalmente affollato e rumoroso durante il giorno, e tranquillo durante la notte. I letti più bassi sono quelli più comodi in quanto vi è maggiore libertà di spazio e si può stare seduti a leggere un libro. Quelli al centro e nella parte superiore sono meno comodi per via dell’altezza che limita i movimenti. Infatti è impossibile stare seduti! Inoltre il condizionatore è sempre acceso e nei letti superiori l’aria fredda arriva diretta.

Letti rigidi treni in cina

Letti rigidi

Se volete stare un po’ per conto vostro consiglio i letti centrali, in quanto in quelli bassi si possono sedere anche altre persone, mentre tu cerchi di dormire, invece in quelli intermedi non possono disturbarvi.

I bagni non sono pulitissimi, ma accettabili, e le lenzuola vengono cambiate alla fine di ogni tratta. Se qualcuno prima di te ha dormito nel tuo letto ed è sceso nella fermata prima, logicamente è possibile trovare capelli o briciole.

Lungo i corridoi vi sono anche dei piccoli sedili apribili, dove poter passare il tempo stando seduti a guardare fuori, o dove poter mangiare con un tavolino davanti. 

Non è permesso fumare all’interno degli scompartimenti, ma solo in zone apposite tra i vagoni.

*Letti morbidi: I letti morbidi sono un ideale compromesso tra privacy e comodità. Le cabine sono chiuse e ospitano 4 letti all’interno. Sono più larghi di quelli duri, e sia quelli di sopra che quelli di sotto hanno la giusta altezza per restare seduti comodamente. Sono le cabine migliori!

Sono provvisti sia di bagni alla turca che sia di bagni all’occidentale, hanno la presa direttamente nella cabina, sotto il piccolo tavolino, e sono solitamente prenotati da persone d’affari o gente di un certo livello, che conosce anche l’inglese.

Letti morbidi treni in cina

Letti morbidi

*Letti deluxe: Sono gli scompartimenti adatti alle coppie, in quanto all’interno vi sono solo due letti. I bagni sono in stile occidentale, puliti e comodi, e in alcune cabine vi sono anche i lavandini e le docce.

Non tutti i treni in Cina sono dotati di queste cabine.

 

Come ritirare i biglietti dei treni prenotati online

I biglietti prenotati tramite agenzia possono essere spediti direttamente al vostro hotel (sotto richiesta) oppure potete andare a ritirarli direttamente in stazione.

Se scegliete la seconda opzione dovete presentare agli sportelli il foglio ricevuto via email dall’agenzia, dove vi è scritto il numero di prenotazione, e il passaporto.

Di solito nelle grandi città si trova uno sportello adatto per questo tipo di prenotazioni, che quasi sempre è quello con meno fila. Lo sportello per il ritiro dei biglietti può essere segnato con questa scritta 取票窗口 o con 取票专口.

Se non trovato lo sportello giusto potete mettervi in fila in uno degli altri sportelli. Il problema delle stazioni cinesi sono le file lunghe; appunto per questo motivo si raccomanda di presentarsi in stazione almeno 1 ora e mezza prima.

L’opzione migliore è ritirare tutti i biglietti nella prima stazione, pagando una commissione di 5 yuan a biglietto, e non avere più questo pensiero per il resto del viaggio!

Stazione in cina

Fila fuori dalla stazione

Come muoversi in stazione e trovare il treno giusto

Le stazioni cinesi sono come dei mini aeroporti: c’è la zona check in e quella d’attesa, i tempi sono lunghi e all’interno si trovano negozi e ristoranti.

Appena arrivate davanti all’entrata, dovete presentarvi agli sportelli dove bisogna mostrare il biglietto con il passaporto, e subito dopo passare i controlli al check in. Una volta entrati, davanti a voi trovate i monitor che indicano qual’è la sala d’attesa per ogni treno in arrivo.

Se vi trovate in difficoltà i controllori o le signorine al banco informazioni vi possono aiutare. Basta mostrare il biglietto e loro vi indicano la sala giusta.

Una volta arrivati alla sala d’attesa cercate il corridoio relativo al numero del vostro treno, scritto sul piccolo tabellone. Adesso non vi resta che aspettare, e quando tutti quelli che stanno nella vostra stessa fila si alzano, vuol dire che manca poco per l’arrivo del treno. Io seguivo la massa e non sbagliavo! 

Giunti davanti al treno cercate in numero giusto del vostro vagone, scritto sul biglietto, e in seguito quello del vostro letto/sedile. 

 

Traduzione del biglietto

Leggere il biglietto dei treni in Cina non è impossibile, ma per sicurezza potete sempre stamparvi questa foto e tenerla sotto mano per qualsiasi evenienza! Ricordate che nei treni a lunga percorrenza il biglietto viene ritirato appena il treno parte, e in cambio vi danno una tessera. Venti minuti prima che arriviate a destinazione, vi viene riconsegnato il biglietto normale.

Foto di viaggio-in-cina.it

 

Altri consigli

*Non buttate il biglietto appena scesi dal treno, in quanto vi possono fare dei controlli anche all’uscita della stazione.

*Il cibo nella cabina ristorante, nei treni in Cina, non è il massimo, e per comprare qualcosa dai carrellini che passano ogni tanto nel corridoio dovete sempre stare con l’orecchio teso. Il mio consiglio è quello di comprarvi qualcosa prima di salire in treno; nei negozietti si trovano tante cose a prezzi stracciati!

cabina ristorante in treno

Cabina ristorante

*Tutti i treni in Cina sono dotati di distributore d’acqua calda, cosa di cui i cinesi vanno matti! Mi raccomando, un viaggio in Cina è perfetto solo se mangiate i noodles istantanei seduti al finestrino! Per me gli spaghetti non hanno molto sapore, ma il brodo è gustoso! 

*Ricordati lo spazzolino e il dentifricio, per i viaggi notturni.

*Non portatevi tanti bagagli (bastano uno zaino/valigia e uno zainetto) in quanto nelle cabine letto non vi è tanto spazio.

 

E voi avete mai viaggiato sui treni in Cina?

Come è stata la vostra esperienza?