Il tour alla Napa Valley + Wine Tasting Card

vini napa valley

Per raggiungere la Napa Valley da San Francisco si attraversa il Golden Gate Bridge, e si prosegue verso Nord per circa un’ora, percorrendo la strada che aggira la baia di San Pablo in direzione Vallejo.

Appena si raggiunge la contea di Napa, il paesaggio cambia radicalmente e sembra, in qualche modo, di stare nella bellissima Toscana, tra vigne e colori autunnali. La strada principale inizia a farsi meno affollata, iniziando il sali e scendi tra le colline che ospitano infinite distese di vigneti rosso mogano e arancio fiamma, simbolo dell’inizio della stagione invernale.

Le temperature sono miti e, nonostante il sole, si sta benissimo anche con degli abiti leggeri. Il tragitto prosegue tranquillo e osservando il paesaggio, si intravedono sparse per la valle le Cantine private, che sembrano delle vere e proprie ville dallo stile aristocratico, con strade costeggiate da cipressi e grandi cancelli in ferro battuto con il marchio della cantina in bella vista.

Le aziende vinicole della Napa Valley sono più di duecento e si concentrano per lo più lungo la strada Hwy 29, conosciuta anche con il nome di Great Wine Way.

Nei vitigni si producono molti vini pregiati, tra cui il Cabernet Sauvignon, uno dei principali vini della zona, e il Chardonnay originario della Borgogna. La cittadina di Napa è stata fondata su un fiume , ed è il principale centro per il commercio dei vini nella zona di San Francisco.

napa

Quali pacchetti scegliere per la degustazione dei vini?

 

Prima della partenza avevo controllato su internet i possibili tour organizzati di Napa , trovando varie scelte che prevedevano ad esempio tour in macchina , con tanto di autista, visite guidate di un giorno in una cantina a scelta o piccoli tour con degustazione di qualche ora, tutti però, ad un prezzo elevato.

Per risparmiare un poco ho pensato di ricercare una Cantina,a prezzi accessibili, direttamente sul posto, non prevedendo però che bisognava prenotare anticipatamente e che i tour duravano minimo 9 ore, occupandoci quindi il resto della giornata.

Così una volta arrivata alla cittadina di Napa mi sono rivolta al Welcome Center,all’indirizzo “600 Main Street” , per cercare un altra opzione più economica che ci facesse conoscere i vini della zona. Ci hanno suggerito il pacchetto Wine Tasting.

wine tasting card

 

Il pacchetto Downtown Napa Wine Tasting Card costa 30 dollari a testa e prevede un tour libero tra 8 enoteche diverse(in principio erano dieci, ma due stavano chiuse) che si trovano tutte al Downtown di Napa. Non distano molto l’una dall’altra , circa 5 o 10 minuti a piedi, e vengono segnate su una mappa che viene consegnata al pagamento.

Assieme alla mappa abbiamo ricevuto un piccolo tesserino che doveva essere timbrato subito dopo ogni degustazione.

La modalità di degustazione cambia da locale a locale; in alcuni locali abbiamo potuto assaggiare solo un tipo di vino a testa, mentre in altri era previsto un assaggio di bianco e uno di rosso a persona. Siamo anche capitati in un’enoteca veramente carina , in stile antico, che ci ha fatto degustare 8 tipi di vino diverso (a persona)!

In alcune enoteche è possibile anche mangiare degli stuzzichini, ma a pagamento.

Il pacchetto è stato molto utile , perché , vista la posizione ravvicinata e centrale delle rivendite di vini, ci ha permesso di lasciare la macchina in un parcheggio e raggiungere le strutture a piedi, senza doverci preoccupare del tasso alcolico alla guida.

Logicamente con questa Card abbiamo risparmiato molto, bevendo vini , che in totale superavano di gran lunga i 30 euro che avevamo pagato. I vini venivano scelti da una lista che comprendeva sia prodotti di medio livello che prodotti più costosi. Un bicchiere di 1/8, comprato sul momento poteva costare anche dagli 8 ai 12 dollari.

 

Sul sito potete trovare ulteriori informazioni.

Le enoteche della Wine Card:

Quando abbiamo visitato le enoteche, abbiamo scoperto che una era chiusa e in un’altra invece ci avevano liquidato dicendo che di venerdì non facevano le degustazioni, quindi alla fine erano rimaste sei enoteche, che comunque bastavano e avanzavano anche.

 

Bounty Hunter Bar & Smokin’ BBQ

Un locale molto rustico , che oltre a vendere vini si occupa di pranzi e cene del tipo Steak House. La qualità del cibo era veramente ottima, grazie all’utilizzo di prodotti freschi e alla bravura del cuoco. I prezzi sono un tantino alti ,(per un antipastino abbiamo speso 16 euro) ma visto il mangiare e il bere è anche comprensibile.

Prova: Un vino bianco o rosso, a scelta tra una lista di vini medi e superiori.

napa valley

 

Capp Heritage

Un localino dallo stile antico con pareti e mobilio color marrone mogano. Il proprietario, un signore sui 60 anni dalla barba bianca,  è stato veramente gentile e disponibile.

Prova :  8 tipi diversi di vino a persona ,tra bianco e rosso.

 

Napa General Store

Un locale molto turistico, che vende varie tipologie di prodotti, dai mobili antichi ai piccoli oggettini per la casa.

Un bar, un’enoteca ma anche una pizzeria.

Prova: Un vino bianco e un vino rosso della casa a testa.

 

Square One Tasting Bar

Un bar informale e intimo, dov’è possibile acquistare tanti souvenir carini di Napa , e dove si possono trovare varie tipologie di oli d’oliva casarecci.

Prova: Due vini bianchi e due vini rossi a testa.

 

 

Vintage Sweet Shoppe

Un locale grazioso al cioccolato. Il vino viene accompagnato da un pezzettino di dolce, un pasticcino o del cioccolato fatto in casa.

Piccolo e accogliente è suddiviso nella sala degustazioni e nelle vetrine dei dolci.

Prova: un vino a testa.

 

 

Stonehedge Winery

Una piccola enoteca dallo stile rustico, dove si è accolti da una proprietaria sorridente e chiacchierona.

Prova: due vini bianchi e due vini rossi a testa, tra cui due vini dall’altro punteggio premiati dalla rivista Wine Spectator, la più famosa nel mondo dei vini.

napa valley wine tasting card

 

Wines by Mark Herold

Questo era l’ultimo , dove ci hanno rifiutato la degustazione, affermando che il venerdì non partecipavano al programma, nonostante prima di noi avevano servito delle degustazioni a due ragazzi.